Draghi e cavalieri, a Soncino il fascino dei castelli

Draghi che volteggiano in cima alle torri, coccodrilli  che nuotano silenziosi nei fossati, cavalieri pronti a combattere, principesse da salvare. Tommy è ufficialmente entrato nella fase “adoro i castelli“.

Può andare avanti per ore a inventare storie fantastiche, si immerge in mondi solo a lui visibili eppure incredibilmente reali. E allora una bella gita a Soncino era d’obbligo. La sua Rocca Sforzesca è la meglio conservata in Lombardia ed esplorarla è davvero un piacere.

 

20170114_111821

Soprattutto se decidi di farlo in inverno: noi eravamo soli soletti, ci siamo aggirati tra stanze, sotterranei, torri e fossati come esploratori in cerca di tesori. Ci siamo divertiti (soprattutto il nostro cane…) a correre nel lungo fossato che circonda il castello, abbiamo trovato impensabili resti di coccodrilli e balene, attraversato fiumi, ammirato cascate di acqua ghiacciata.

La mattinata vola e se viene fame non c’è che l’imbarazzo della scelta su dove concedersi un bel pranzo come si deve.

20170114_132522

Noi siamo andati a Crema e per caso abbiamo scoperto Sanjo, posticino stupendo che consiglio a tutti (guardate il bel piatto che mi sono divorata…). Certo, coi bimbi non è che proprio ci si possa concedere una pausa troppo lunga…ma soddisfatti occhi e palato si può tornare a casa. Con un nuovo universo di immagini al quale attingere per inventare nuove avventure.

 

INFO UTILI:

Il biglietto “famiglia” costa 9,50 euro e consente di visitare la Rocca e il Museo della Stampa.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *