La polenpizza dei bambini

Ho scoperto la polenpizza quando Tommy non aveva ancora un anno ma già iniziava ad essere attratto dalla pizza. Così un bel giorno gli ho preparato una simil pizza fatta in realtà con la base della polenta, e lui l’ha apprezzata moltissimo. Morbida, adatta ai bambini, leggera.

Vi consiglio di provarla. E’ anche a prova di adulti, ve lo garantisco….a casa mia, quando la preparo, non avanza mai 😉

Eccovi la ricetta, facile facile. Ovviamente gluten free e anche in versione vegan

 

Ingredienti:

  • polenta (se non avete tempo potete usare anche quella istantanea, che cuoce in 8 minuti);
  • salsa di pomodoro;
  • un pizzico di sale;
  • olio d’oliva;
  • origano;
  • condimento a piacere: verdure e “non formaggio” per la versione vegan, parmigiano e mozzarella per quella tradizionale, o….insomma, come volete voi 😉

 

Preparazione:

Cucinate la polenta. Una volta pronta (fate in modo che non sia liquida ma piuttosto compatta) lasciatela raffreddare. Prendete una teglia, irroratela d’olio d’oliva e schiacciatevi sopra la polenta. Dovete fare in modo di spalmare la polenta, potete aiutarvi bagnandovi le mani con acqua o olio, creando una base piuttosto sottile, di circa un centimetro di spessore.

 

A questo punto mettete in forno già caldo a 180-200 gradi per una decina di minuti. Una volta trascorso questo tempo tirate fuori la polenpizza senza spegnere il forno e conditela a piacere, magari con salsa di pomodoro, un pizzico di sale, origano, verdure, mozzarella. Ai miei bimbi piace con pochissimi ingredienti, quindi per loro uso solo la salsa e il parmigiano. Rimettete in forno e lasciate cuocere per altri 10 minuti.

 

Il risultato finale varia molto a seconda del tipo di polenta usata, dello spessore della base, della temperatura del forno. Se fate la polenpizza per i vostri bambini vi consiglio di lasciarla morbida, se la fate per gli adulti può piacere un po’ di croccantezza, che si ottiene diminuendo lo spessore e usando la modalità ventilata del forno. Buon appetito!!!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *