Bonbon castagne e cachi da leccarsi le dita

Castagne e cachi. Ma io dico…delizia pura. Sì, insomma, per me l’autunno è un  casino. Adoro la zucca, il melograno, i cachi, le castagne in ogni loro declinazione. E’ una stagione stupenda, nella quale in cucina sperimento ogni possibile abbinamento tra tutte queste bontà della natura. E la cosa pazzesca è che non mi stanco mai. Anzi…

Il bello è riuscire a soddisfare anche le voglie dei bimbi, proponendo qualcosa di sfizioso ma sano. E le castagne si prestano benissimo. Ai miei bambini così come sono, strano ma vero, non piacciono. Ma quando si trasformano in crema assumono tutto un altro fascino, non parliamo di quando diventano bonbon. Piccole palline di sapore, da rotolare tra le dita e mescolare ad altri ingredienti e colori. In questo caso le ho unite al caco, bello maturo e cremoso. Il risultato è davvero delizioso…

 

 

 

Ingredienti:

  • castagne
  • caco
  • spezie a piacere (cannella, zenzero)
  • se proprio lo volete: un po’ di sciroppo di riso

 

Preparazione:

Inizio da quella che è stata la mia scoperta più grande: le castagne si possono sbucciare facilmente. Mi si è aperto un mondo. In pratica basta inciderle (un bel taglietto che prenda buccia e pellicina e sia piuttosto lungo) e avete due possibilità:

  • metterle in microonde per un minuto
  • tuffarle qualche minuto in acqua bollente e poi subito in una padella antiaderente coprendole col coperchio. Si apriranno come per magia.

In entrambi i casi riuscirete a sbucciare le castagne senza difficoltà. A questo punto non resta che mettere le castagne sbucciate a cuocere. Usate il metodo che preferite, ma l’ideale è bollirle o farle al vapore, perchè devono restare belle morbide. Una volta pronte scolatele e frullatele, aggiungendo ciò che preferite (un po’ di zenzero e cannella, un goccio di sciroppo di riso, del cacao…). Fate in modo che restino piuttosto asciutte. Il composto deve potersi tenere tra le mani, in modo da formare piccole palline.

Immergete i bonbon nella polpa di un caco, o versate la polpa sulle palline (non troppa, altrimenti il sapore del caco prevaricherà su quello più delicato della castagna). Buona merenda 😉

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *