Bavarese vegan pere, mandorle e carruba

Bavarese vegan pere, uvetta, mandorle e carruba

Finalmente sono riuscita a fare una bavarese davvero squisita. La ricetta di base l’ho scoperta grazie a un bellissimo corso che ho seguito dalla brava Laura Castoldi de “I Buoni Sani”. Era tutto dedicato ai dolci senza glutine, cucinati con materie prime sane, evitando zuccheri raffinati e schifezze varie. Io ho solo un po’ personalizzato la ricetta in base ai gusti della mia famiglia…che ha gradito moltissimo il risultato finale 🙂 Ho unito il gusto delle pere a quello della carruba (che ricorda il cioccolato) e dell’uvetta.

bavarese granella

 

Ingredienti:

500 ml di latte di mandorla (o riso, o soia…ma sono naturalmente meno dolci…)

1 bustina di Agar Agar

1 pizzico di sale

mezzo chilo di pere mature sbucciate e tagliate a pezzi grossi

una manciata abbondante d’uvetta

50 gr di farina di mandorle

80 gr di mandorle in granella

80 gr di sciroppo d’acero

40 gr di farina di carruba

bavarese pere

 

Preparazione:

Preparare la bavarese è davvero facile. Versate in un pentolino 250 ml di latte, aggiungete un pizzico di sale e la bustina di Agar Agar. Fate bollire e continuate poi a lasciar sul fuoco per altri 5 minuti, mescolando con la frusta. Nel frattempo mettete nel frullatore le pere, l’uvetta, il latte rimasto, una manciata della granella di mandorle e la farina di mandorle. Frullate ben bene e versate quindi il composto ottenuto nel pentolino insieme al latte. Aggiungete lo sciroppo d’acero e la carruba, mescolate.

bavarese frigo

Versate il tutto in uno stampo da plumcake, spolverate la superficie con la granella di mandorle avanzata (a me piace molto sentirla sotto i denti, se preferite invece che si amalgami nella bavarese fullatela tutta) e mettete in frigorifero. Dopo un’oretta la bavarese è pronta, potete servirla con una salsa o semplicemente così com’è.

 

bavarese forma finale

In frigorifero credo si mantenga buona anche per due giorni, ma noi ce la siamo divorata tutta in una volta, quindi non saprei dirvi… 😉

 

bavarese pronta

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *